Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 febbraio 2013 3 13 /02 /febbraio /2013 15:59

 Opera di Maxs Felinfer - Olio su Tela - 100 x 120 cm (Italia 2012)

centro commerciale

  

  

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’utero commerciale si innalza sul colle più alto. C’è questa urgenza irrazionale di rifugiarci al suo interno, essere accolti dal suo clima perfetto e le sue promesse sempre rinnovate, nascere ancora, diventare nuovo, potente, con il portafoglio in mano e la coscienza nel fondo della tasca insieme a vecchi scontrini illeggibili. Correre verso la calda ferita delle sue porte aperte che ti ricevono come le prostitute fanno fino a quando tu e il tuo portafoglio vi sarete svuotati. Correre, correre, poiché anche senza sapere dove stai andando devi entrare per primo. Sguazzare nelle scaffalature infinite di merce, sgomitare con gli altri per ottenere il prodotto migliore, quello uguale ad altri mille che aspettano in magazzino, riempire i carrelli anche quando si è arrivato lì per comprare solo il pane. Che importa se il mondo sotto i tuoi piedi geme, si spacca in profonde ferite incolmabili, viene percorso da fiumi d’immondizia, è coperto da montagne di buste di plastica e muore giorno dopo giorno? Tanto stiamo già studiando la possibilità di trovare altri mondi da abitare.
Sei convinto che ci sarà un posto anche per te in questo nuovo mondo?

di Maxs Felinfer - Sensibilizzare l'uomo migliora la salute della società

maxs@seblie.com 

 

 

SHOPPING CENTER          

                                                         

E mentre questo mondo
ferito a morte
continua a sgretolarsi,                 
un’umanità indifferente                                            
si affretta ad entrare    
in quell’altro mondo
fatto di neon e plastica,              
di vetro e altoparlanti,
di carta luccicante                          
e involucri da buttare.
Umanità sfrenata,                         
lanciata in una corsa ad ostacoli               
per acquistare                                                
consumare                                                                      
rosicchiare                        
addentare                                                        
inghiottire                                                        
e svuotare,                                                                      
tasche e scaffali,                                                            
addormentando il cervello
e soffocando i sentimenti,
nell’ardua lotta
per avere ciò che non le serve.

di Patricia Vena

Condividi post

Repost 0
Published by Seblie - in da you-ng
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Seblie
  • Blog  di Seblie
  • : In questo spazio potremo discutere tutti gli argomenti legati al nostro interesse principale: l'Arte, le sue forme, i suoi principi, e quant'altro ci verrà in mente di proporre su questo tema. Siete tutti invitati a partecipare.
  • Contatti

Link