Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 febbraio 2013 3 13 /02 /febbraio /2013 15:50

Uscendo dai blocchi - Opera di Maxs Felinfer - Olio su tela - 40 x 50 cm (Italia 2012)

uscendo dai blocchi

  

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quanta forza, quanta convinzione, quanta noncuranza di se stessi serve per uscire dall'interno di un blocco di pietra, per non esserne intrappolati, per non sentirsi asfissiare, lì dentro. Frantumarla, la pietra, a forza di far sanguinare le mani, di sentire il sudore entrare negli occhi, la polvere riempire la bocca, asciugandola. Ma la decisione è più forte, il prossimo allettante futuro è vicino, e così, con i gomiti, con i piedi, con le ginocchia, con la testa indolenzita e le unghie sanguinanti continuare il travaglio di questo difficile parto, senz'altro sforzo che il nostro.
I resti vengono abbandonati, lì, per terra, la pietra non ha le braccia di una madre che ci accolgono dopo tale dura avventura.
Poi, nella libertà conquistata, correre verso il centro commerciale, comprare, godere, pagare, comprare, consumare, pagare, riempirsi di debiti, di inutili oggetti, di plastica, d'immondizia da buttare e pagare per buttarla... ma ora siamo liberi di farlo, fino a quando non ci troveremo in un altro blocco, invisibile, dal quale non potremo più uscire con la forza delle nostre mani.

Forse, lungo la storia, abbiamo smarrito il manuale d'istruzioni per raggiungere la vera libertà.

di Maxs Felinfer - Sensibilizzare l'uomo migliora la salute della società

maxs@seblie.com 

 

USCENDO DAI BLOCCHI

Atroce sforzo
immane fatica
quella di liberarci
dalle invisibili catene
che con promesse e menzogne
ci tengono immobili,
nell’attesa di un mondo migliore
in cui potremo possedere
tutti gli oggetti
tutte le persone
tutto il denaro …
E intanto dobbiamo accettare
subire
sperare
tacere
desiderare
pagare.
Atroce sforzo
immane fatica
abbandonare l’inerzia
e provare uno scatto
magari anche un volo,
piccolo, senza esagerare,
che ci apra i polmoni,
e gli occhi,
e il cuore,
quel cuore addormentato,
che avevamo quasi dimenticato di avere.

di Patricia Vena

Condividi post

Repost 0
Published by Seblie - in da you-ng
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Seblie
  • Blog  di Seblie
  • : In questo spazio potremo discutere tutti gli argomenti legati al nostro interesse principale: l'Arte, le sue forme, i suoi principi, e quant'altro ci verrà in mente di proporre su questo tema. Siete tutti invitati a partecipare.
  • Contatti

Link