Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 giugno 2009 7 07 /06 /giugno /2009 09:22
Credo che scriverò un’altro libro. Sì, un altro libro da macero, il che, oggi, è un pregio. Sì, oggi che l’industria editoriale è votata alla produzione massiva di libri scritti da calciatori, presentatori televisivi, politici, modelle, veline ed eroi dei reality, scrivere un libro che venderà un centinaio di copie per poi finire al macero, con l’obiettivo di riciclare la carta, è, senza dubbio, un pregio. Per essere più esatto nella descrizione dell’avventura, dobbiamo dire che si tratta di cento o duecento copie vendute nelle librerie amiche, giornalai, e nel rapporto diretto con le persone. Per dire tutta la verità, la cosa che preoccupa di più, a chi ancora lotta per migliorare la società in cui vive, non è il fatto che gli occhi del denaro siano puntati su questo filone, bensì che una così larga fetta del mercato di lettori acquisti questo tipo di prodotto. Non è che mi senta incoraggiato da questa penosa realtà a ritentare ancora di pubblicare un altro libro, ma ciò che mi spinge a farlo è la consapevolezza che quello che prima sembrava una disfatta, alla luce degli eventi appena menzionati diventa il raggiungimento di un’ obbiettivo valido. Probabilmente se le migliaia di titoli che finiscono per diventare una pasta bianca, avessero tutti insieme l’uno per cento dello spazio televisivo, radiofonico, giornalistico in genere, che ognuno di questi “best seller” ottengono, verrebbero a galla delle proposte che rifletterebbero, sicuramente, in maniera molto più fedele, la realtà in cui viviamo, lanciate da gente che ha veramente qualcosa da dire. Con tutto ciò non voglio affermare che si tratti, in tutti i casi, di personaggi senza nulla da dire, ma che siano diventati gli unici in grado di parlare della contemporaneità mi sembra eccessivo. Avete sicuramente sentito dire più volte, “è quello che la gente vuole”. Sono convinto che questa è l’ennesima bufala, e ne sono convinto perché con la gente ci lavoro, con la gente convivo e perché anch’io sono la gente.
                                                          Maxs Felinfer

Condividi post

Repost 0
Published by Seblie
scrivi un commento

commenti

Iginia bianchi 07/16/2009 17:21

Caro Max,colgo l'occasione di questo nuovo blog,per scriverti ciò che avrei voluto dirti da vario tempo,ti considero una persona molto intelligente,pertanto ti esorterei a non prendere in considerazione la mediocrità,"non ti curar di lor ,ma guarda e passa":Chi è particolarmente dotato ha il dovere di tentare di far migliorare con le sue azioni e i suoi scritti il prossimo,la sua voce prima o poi sarà ascoltata.Il tuo compito dovrebbe essere quello di rendere risplendenti i valori che sono sempre esistiti e sempre esisteranno,da tempo essi sono sommersi da incrostazioni di vario tipo(opportunismo,falsità,tornaconto...),non è cambiato nulla,persino i libri di storia,di geografia erano colmi di inesattezze,.. Avrei voluto scrivere un saggio sul '68,ma ora penso che tu sia più idoneo di me per evidenziare senza remore le conseguenze negative,che hanno portato i giovani ad essere demotivati e poco interessati, apparentemente,ai valori e quelle positive,un diamante non potrebbe mai apparire in tutto il suo splendore, se non venisse liberatodalle concrezioni ,che loaffogano.Pansa,scrivendo la verità sulla resistenza,l'ha valorizzata,perché l'ha purificata,non ha fatto altro che esporre situazioni che già tutti conoscevamo.Con stima  e affettoIginia Bianchi(vuoi che ti parli delle mie esperienze d' insegnante dal '65?)

Presentazione

  • : Blog di Seblie
  • Blog  di Seblie
  • : In questo spazio potremo discutere tutti gli argomenti legati al nostro interesse principale: l'Arte, le sue forme, i suoi principi, e quant'altro ci verrà in mente di proporre su questo tema. Siete tutti invitati a partecipare.
  • Contatti

Link